Carbon Racing.

Come la HP4 RACE rivoluziona la tecnologia automobilistica.

È la prima moto prodotta in serie al mondo ad avere il telaio e i cerchi completamente in carbonio: la HP4 RACE. 750 di queste sono state realizzate a mano da abili professionisti nello stabilimento BMW Motorrad di Berlino. Ogni singola moto incarna la passione per le due ruote, spingendo in avanti i limiti e facendo la storia dell'innovazione. 

"La HP4 RACE è la moto più esclusiva che BMW Motorrad abbia mai realizzato", afferma il direttore di progetto Christian Gonschor. L'eccitazione al salone motoristico Auto Shanghai è altrettanto alta. Qui la HP4 RACE è stata svelata al pubblico per la prima volta. Da quando BMW Motorrad ha presentato un "Prototipo avanzato" della moto in edizione speciale allo EICMA del novembre 2016, tutto il mondo motociclistico ha atteso di vederla nel dettaglio. Questo è quello che è praticamente avvenuto in Cina. La HP4 RACE numero 001 ha conquistato il centro del palcoscenico. Una su un totale di 750, realizzata a mano nello stabilimento della BMW Motorrad di Berlino. Con telaio e cerchi completamente in carbonio, le prestazioni di alto livello della HP4 RACE sono su un livello innovativo e proiettano il futuro della superbike qui e ora. 

+ Di più

Guida leggera

146 chili di potenza.

146 chili di potenza.

Con la HP4 RACE, BMW Motorrad si affida alla tecnologia carbondrive ed è il primo produttore di moto al mondo che avvia una produzione su piccola scala industriale di un telaio completamente in carbonio. Carbonio significa innanzitutto una struttura molto meno pesante. Di conseguenza la HP4 RACE, sviluppata sulla base della RR, pesa solo 146 chili. Con il pieno di carburante arriva a 171 chili, quindi è più leggera di qualsiasi moto da corsa attualmente usata nel campionato del mondo Superbike  e solo leggermente superiore in termini di peso delle moto fabbricate per la MotoGP. Il motivo di ciò è dato dal telaio principale in carbonio in formato monoscocca che contribuisce per circa 7,8 chili al peso totale. Anche i cerchi in carbonio hanno un impatto decisivo sul basso peso: sono circa il 30 percento più leggeri rispetto alle ruote forgiate in lega leggera  ma conservano al contempo lo stesso livello di rigidità. Combinati con i 158 kW (215 CV) di potenza, fanno della HP4 RACE un generatore d'innovazione sulla pista.

+ Di più

40 percento in meno di effetto giroscopio.

40 percento in meno di effetto giroscopio.

Oltre che al peso ridotto della macchina, il carbonio contribuisce anche a modificare le sensazioni e la maneggevolezza di guida. Con la HP4 RACE BMW Motorrad si affida alla tecnologia "Carbondrive". La categoria comprende tessuti non tessuti legati con fibre continue prodotte utilizzando il processo RTM. L'effetto giroscopio in un set di ruote fabbricate in carbonio si riduce di circa il 40 percento rispetto alle ruote forgiate in lega leggera. Questo aspetto, associato con il peso totale ridotto, migliora la maneggevolezza, i cambi rapidi di direzione, le prestazioni di accelerazione e frenatura. "Un telaio in carbonio realizza un rapporto ottimale tra rigidità, torsione, piegatura, rigidità trasversale e peso, con un impatto diretto sulle dinamiche di guida" spiega il product manager Josef Mächler. "Con il telaio in alluminio vi sono delle limitazioni considerevoli". Anche dopo anni di carichi continui il telaio resta saldo ed è quindi preferito dalla stragrande maggioranza dei piloti quando si parla di durata. 

+ Di più

Il carbonio nei test di resistenza

Duro come l'acciaio.

Duro come l'acciaio.

Le fibre di carbonio, dieci volte più sottili di un capello umano, sono il componente base del carbonio. Sono avvolte in fasci e lavorate con la resina in componenti rigidi. Viene prodotta della plastica rinforzata con fibre di carbonio (CFRP), detta al carbonio per comodità. È rigida come l'acciaio, ma la sua densità e di circa l'80 percento inferiore. BMW Group ha riconosciuto fin dalla sua comparsa l'importanza del carbonio nella produzione di veicoli e si è associata al produttore leader a livello mondiale, SFG Carbon, che fornisce la materia prima per la HP4 RACE. Già a partire dal 2003, il carbonio è stato utilizzato su larga scala dal BMW Group. Da allora l'azienda ha industrializzato il processo di produzione con fibre di carbonio per l'uso su larga scala con il lancio sul mercato della BMW M3 CSL. Le BMW i3, BMW i8 e BMW serie 7 sono anch'esse costituite in parte di fibre di carbonio in un mix intelligente di materiali.

+ Di più
«
La HP4 RACE è la moto più esclusiva che BMW Motorrad abbia mai realizzato.
»

Christian Gonschor

Capo progetto HP4 RACE

Collaudo e test in caso d'incidente.

Per testare la sicurezza di questo materiale ad alta tecnologia, i tecnici hanno sottoposto la HP4 RACE a tre lunghi anni di test brutali: le ruote sono state ripetutamente guidate su pendenze elevate e il comportamento in caso d'urto è stato ottimizzato. Il risultato è che l'energia dell'impatto viene trasferita alla base del cerchione e in seguito il materiale viene ripiegato indietro nella sua forma originale. "Non vi è una perdita improvvisa d'aria come avviene nelle ruote in lega leggera" afferma Mächler. "Il pilota può sempre tornare ai box a velocità ridotta". Nella parte interna del monoscocca le suddivisioni con paratia prevengono i danni dai colpi nel telaio. Molto prima che la funzionalità del telaio risulti compromessa, i componenti visibili cedono rendendo un eventuale problema evidente. Ciò significa che la catena dei danneggiamenti nella HP4 RACE è progettata in modo tale che il telaio e le ruote sono gli ultimi componenti della moto a cedere in caso di incidente. 

+ Di più

La passione non conosce limiti

Un livello da campionati mondiali.

Un livello da campionati mondiali.

La HP4 RACE non ha motivo di temere alcun confronto con le superbike da competizione più recenti. Motore, elettronica e ammortizzatori sono conformi al livello qualitativo dei campionati del monto. La forcella upside-down Öhlins modello FGR 300, l'ammortizzatore Öhlins modello TTX 36 GP, il braccio oscillante in lega leggera fabbricato in parti di lamiera e fresato - gli equipaggiamenti di questa moto esclusiva sono a livello di sport professionistici sotto molti aspetti. Dal punto di vista delle sospensioni la HP4 RACE è un passo avanti grazie all'impiego della tecnologia "Carbondrive". Dal momento che ancora oggi la maggior parte delle moto da corsa sono costruite a mano, un telaio come quello della HP4 RACE avrebbe tenuto occupati ben quattro meccanici per un'intera settimana. Oggi grazie alle moderne tecniche d'automazione sono sufficienti poche ore per realizzare il telaio, senza che questo vada a discapito della qualità. 

+ Di più

Realizzata a mano a Berlino.

La HP4 RACE viene realizzata nell'impianto BMW Motorrad di Berlino. Un piccolo team di professionisti costruisce e ispeziona il motore. Lo stesso principio è applicato all'intera moto. Il team garantisce che la HP4 RACE sia prodotta con le tolleranze ridotte al minimo e il massimo livello di precisione. La passione non conosce limiti: questo valore è un caposaldo per i team di sviluppo e di produzione della HP4 RACE ed è incarnato in questa moto in edizione speciale. "Mai prima d'ora una moto per la produzione di serie è stata equipaggiata con una gamma così ampia di materiali di altissima qualità" afferma Reno Reppin, project manager presso l'impianto di Berlino. In questo modo la HP4 RACE soddisfa le esigenze più impegnative per le alte prestazioni e sposta in avanti i limiti tecnologici per gli sport motoristici nel futuro. 

+ Di più

Maggiore sicurezza. Esperienza di guida perfezionata.

Innovazione globale.

Al portale Innovation della BMW Motorrad
Altre storie che potrebbero interessarti.
Moto adatte.