La perfetta moto da allenamento.

Tom Lüthi si allena con la BMW S 1000 RR.

Tom Lüthi, il più grande motociclista svizzero, campione del mondo nella Classe 125 e due volte vicecampione del mondo di Moto2™, si prepara con una BMW S 1000 RR alla stagione 2019. La moto è stata trasformata e modificata in base alle esigenze di Tom Lüthi. Così il genio del motociclismo svizzero può prepararsi alla perfezione alle nuove sfide della prossima stagione di Moto2™.

Per ottenere grandi risultati nella stagione 2019, Tom Lüthi non deve avere solo una preparazione fisica ottimale, ma anche una moto da allenamento in grado di soddisfare qualsiasi desiderio. Con lo scopo di perfezionare ulteriormente le sue abilità di guida, negli scorsi anni Tom si è allenato con la sua moto da motocross, che gli ha permesso di lavorare su se stesso e sulle sue competenze sia a livello fisico che di tecnica motoristica. Nel 2019 ha voluto aggiungere al suo training un’unità supplementare su circuito. Con la BMW S 1000 RR di BMW Motorrad Schweiz perfezionerà il modo di gestire il freno motore e il controllo della trazione.

+ Di più

La base.

La base.

Chi punta in alto ha bisogno di una base solida. E questo lo sa anche Tom Lüthi, che infatti ha scelto la BMW S 1000 RR come base per i suoi allenamenti di guida. In una prima fase, gli specialisti di RS Speedbikes hanno iniziato rimuovendo il rivestimento per far sì che, nella seconda fase, si potesse sostituire tutto l’albero cavi della BMW S 1000 RR. Sono stati inoltre integrati diversi sensori supplementari per un’esatta valutazione dei dati. Un telaio Öhlins assicura un’ottimale dinamica di guida e maggiore sicurezza durante le corse. L’impianto di scarico è stato sostituito da un impianto completo Akrapovič per ridurre il peso e migliorare le prestazioni.

+ Di più

La due ruote è stata riadattata fino all’ultima vite: è stata trasformata così da una moto da corsa adatta anche alla strada in un sensazionale strumento da pista. Il rivestimento standard è stato sostituito da un modello Race ottimizzato a una perfetta aerodinamica. Il cuore dell’elettronica è il RCK Pro-STK (albero cavi, dashboard e centralina del motore). In questo modo Tom Lüthi e il riding coach possono leggere e modificare i dati sulle prestazioni della moto direttamente nel paddock. Durante la guida si lasciano così anche modificare direttamente delle impostazioni, come il livello del freno motore o il controllo della trazione. Questo permette di simulare al meglio la tenuta di strada di un modello Moto2™.

Il requisito essenziale alla base della preparazione di Tom in vista della prossima stagione.

+ Di più

L’ex campione del mondo non riesce a nascondere la gioia. La BMW S 1000 RR con verniciatura speciale BMW Motorsport non è un solo un capolavoro della tecnica: la moto stupisce Tom anche dal punto di vista estetico.

+ Di più

I primi metri.

Dopo la consegna della moto si può cominciare. In Spagna, sul Circuito de Almería, Tom conclude la prima unità di training. Con una temperatura di 15 °C e asfalto ancora freddo impara lentamente a conoscere la nuova moto. Già dopo i primi giri la BMW S 1000 RR sfreccia alla velocità massima verso il rettilineo di arrivo. È evidente che l’allenamento sia divertente e avvincente, ma anche la messa a punto nel box è molto importante.

+ Di più

La guida sul circuito.

La guida sul circuito.

Il training segue un ritmo ben definito: innanzitutto Tom gira per circa 15 minuti sul circuito prima di tornare nel paddock e discutere possibili modifiche insieme al riding coach Álvaro Molina. Il coach analizza il materiale video dei giri e dà consigli sulla postura e sulla linea. Inoltre legge i dati del datalogger e può così monitorare con precisione come la moto reagisce sul circuito.

+ Di più

Sulla base dei dati può ad esempio dare a Tom consigli sui punti di frenata o sui valori di accelerazione. Dopo i primi giri è chiaro che debba essere abbassato il controllo della trazione: Tom infatti non sente la ruota posteriore, perché il controllo della trazione interviene troppo presto. Álvaro si mette subito al lavoro e, con il portatile, cambia diversi parametri della moto prima che sia di nuovo pronta per tornare sul circuito.

+ Di più
«
Anche se oggi ho guidato la moto per la prima volta, ho provato subito fiducia. Con la BMW S 1000 RR è facilissimo guidare veloce.
»

Tom Lüthi

spinner