In termini cinematici, la sospensione della ruota anteriore Duolever è un giunto quadrato in cui due bracci longitudinali, realizzati in acciaio forgiato, sono fissati al telaio mediante cuscinetti volventi. Con l'aspetto di una forcella convenzionale, questi bracci longitudinali guidano il supporto ruota in alluminio pressofuso ad alta rigidità torsionale. Supportato dal telaio, un puntone centrale responsabile per la sospensione e l'ammortizzazione è collegato in modo articolato alla parte inferiore dei due bracci longitudinali.
Un giunto di forma trapezoidale, montato sulla testa dello sterzo e sul supporto ruota, è collegato al manubrio. Questo giunto trasmette i movimenti dello sterzo. Così, diversamente dalla forcella telescopica, il design Duolever non necessita di foderi e steli. Allo stesso tempo separa maggiormente le due funzioni di guida e l’ ammortizzazione rispetto al classico Telelever. Questo effetto di separazione delle funzioni dello sterzo e delle sospensioni genera un comfort e un'aderenza massimi per i piloti, consentendo loro di sperimentare nuovi territori in questo senso.
Attualmente il vantaggio di questa sospensione molto innovativa sul mercato motociclistico è la sua rigidità torsionale. La sospensione della ruota anteriore BMW Motorrad Duolever non è influenzata da forze negative allo stesso modo di una forcella telescopica, i cui foderi e steli sono soggetti a torsione laterale e longitudinale durante la fase di compressione e ritorno delle molle e durante le sterzate. I suoi due bracci longitudinali assorbono le forze di compressione e ritorno, mantenendo il supporto ruota stabile. Neutralizzando qualsiasi tipo di torsione la sospensione della ruota anteriore risulta estremamente precisa. I comandi impartiti dal pilota vengono convertiti direttamente e la ruota anteriore risponde senza ambiguità in qualsiasi condizione di marcia.
Un altro vantaggio cinematico è l'effetto antibeccheggio. Questo si ottiene, come sul Telelever, collocando in modo mirato i cuscinetti dei bracci longitudinali. Mentre le frenate improvvise provocano una forte compressione o addirittura un “fondo corsa” della forcella telescopica tradizionale, il Duolever ha ancora una riserva sufficiente di corsa tale da offrire al pilota un tempo maggiore per frenare senza sacrificare la stabilità direzionale in curva.
In modo simile a una forcella telescopica, il Duolever gestisce la ruota anteriore quando si percorrono terreni accidentati. Questo, unito alle poche masse e alle ridotte forze di primo distacco del sistema, ha come risultato delle caratteristiche di risposta più sensibili e confortevoli.
La sospensione per la ruota anteriore Duolever di BMW Motorrad coniuga una serie di caratteristiche finora incompatibili come la stabilità direzionale alle alte velocità, la maneggevolezza, un'accuratezza dello sterzo e una straordinaria stabilità direzionale a tutte le velocità.
+ Di più

Altra tecnologia nel dettaglio