Dotata di potenza ed eleganza

La BMW R 18 The Wal di Shinya Kimura

Serbatoi e maglie, caschi e attrezzi, calligrafie e fotografie: l'officina pullula di cimeli e oggetti inconsueti di ogni genere, o meglio, è assediata dal caos stranamente ordinato di Shinya Kimura, uno dei customizer più richiesti e apprezzabili al mondo. Dal suo tempio della customizzazione, ogni anno fuoriescono non più di due o tre motociclette. Nel corso delle sue trasformazioni si dedica esclusivamente a un unico veicolo per concentrarsi appieno sul progetto. Il flow e l'armonia, nonché il concetto di wabi-sabi dell'estetica giapponese, svolgono un ruolo decisivo. La patina e il carattere vissuto della maggior parte delle motociclette più datate sono importanti per lui quanto i tratti fondamentali del futuro conducente. Infatti, solo lui riesce a rendere l'opera perfetta. Ancora più emozionante risulta pertanto il fatto che nella sua officina questa volta Shinya abbia una R 18 nuova di zecca e che il conducente non sia altri che se stesso. 

«

Il mio approccio si fonda sulla manualità e il sentimento. Senza schizzi o disegni, né progetti o modelli. 

 »

Shinya Kimura

Chabott Engineering

Da dove deriva questo sentimento che anima il lavoro di Shinya? Shinya ha trascorso la sua infanzia nella fabbrica di rivetti dei genitori nel cuore di Tokyo con il suo forte odore di petrolio e acciaio freddo e il costante martellamento delle macchine. Tutto questo ha plasmato il suo subconscio e le basi della sua officina. Inoltre, il padre era un poeta e la madre un'artista della calligrafia. Pertanto la sensibilità estetica sembra essere stata trasmessa a Shinya fin dalla nascita. Per questa ragione studia con precisione l'eredità, le radici e il carattere di ogni moto che trasforma e li rispetta in tutta la loro dignità. Nel caso della R 18, questi aspetti sono senza dubbio innumerevoli. Shinya se ne è reso conto molto rapidamente. 

+ Di più

È stato anche in grado di comprendere con la stessa rapidità che aveva davanti a sé il Big Boxer: il più grande motore con cui abbia potuto lavorare fino ad ora. Il timore reverenziale iniziale è scomparso dopo i primi metri. L'esperienza di guida ha ricordato a Shinya i numerosi boxer della sua carriera, soprattutto la R 69 S. È stato subito colpito dalla maneggevolezza e dalla risposta della R 18. Tuttavia, con la prima rotazione ordinaria del polso, la forza incontenibile dei 1.800 cc gli ha aperto un'esperienza di boxer completamente nuova. Era dominato da un autentico piacere di guida, era quasi impossibile far scendere Shinya dalla sella. Ha percepito chiaramente che "non era una potenza caotica, ma una totale sovranità ed eleganza. Qualcosa che solo BMW è in grado di offrire". Il nome della trasformazione è stato scelto subito: "The Wal", ovvero la combinazione di forza pura ed eleganza dinamica. 

+ Di più

Inoltre, anche l'atteggiamento del veicolo è stato stabilito rapidamente: la "The Wal" doveva adattarsi a Shinya e al suo tipo di guida. Infatti, lui si definisce uno "Sports Endurancer". Una posizione di seduta dinamica estensiva e alcuni rivestimenti sono stati indispensabili per migliorare la potenza appena guadagnata sulle lunghe distanze con il Big Boxer. Shinya è stato particolarmente soddidfatto del seguente risultato: è stato in grado di modificare la R 18 in base al suo sentimento e alle sue esigenze, senza alterare nemmeno in minima parte l'impressionante comportamento e l'esperienza di guida della moto. Così la R 18 ha addirittura insegnato al signore e al maestro del caos stranamente ordinato a stupirsi. 

+ Di più

La moto in dettaglio

Telaio e sospensioni

Il telaio e le sospensioni corrispondono all'originale. Shinya non vedeva alcun potenziale di miglioramento per il suo stile di guida da "Sports Endurancer".

Verniciatura

Shinya ha innanzitutto sottoposto tutte le parti da verniciare a colpi di martello per garantire una consistenza uniforme. Dopodiché, la verniciatura è stata eseguita a polvere nella colorazione bronzo. 

Sella

La sella è stata progettata da Shinya in persona. Tuttavia, la produzione vera e propria è stata affidata all'azienda specializzata giapponese BACKDROP Leathers. L'avvolgente e profonda seduta consente di fondersi quasi completamente con il veicolo. 

Serbatoio

L'iconica forma a goccia ha dovuto lasciare il posto a un quantitativo maggiore di carburante: con la sua forma squadrata a forma di parallelepipedo, il serbatoio contiene ora circa quattro litri in più. 

Impianto di scarico

Dopo aver eseguito l'intero lavoro di rifacimento della carrozzeria, Shinya dopo una lunga riflessione è giunto alla conclusione che l'iconico tracciato dei tubi non richiedeva altro che una mano di vernice nera. 

Cornice e parte posteriore della seduta

Come tutte le altre parti della carrozzeria, il componente viene sagomato manualmente in alluminio. Completa la linea armoniosa e il flow del veicolo e integra al suo interno il caratteristico fanale posteriore rotondo. 

Come configurerai la tua R 18?

Come configurerai la tua R 18?

La qualità costruttiva e l'iconicità della 

R 18 fanno battere più forte il cuore di ogni customizer. Tuttavia, anche il nostro configuratore aumenta la frequenza cardiaca di chi lo usa. 

+ Di più

Disclaimer

Il veicolo mostrato potrebbe essere equipaggiato con accessori forniti da produttori terzi e/o componenti che non sono stati fabbricati, distribuiti o testati da BMW. Il BMW Group non è responsabile per le caratteristiche, l’installazione e l’utilizzo di tali componenti. Attenzione: l’installazione di accessori di terze parti potrebbe anche compromettere le caratteristiche di guida. Guidare veicoli modificati e/o dotati di parti non originali come quelle illustrate in questa pagina è a rischio e pericolo dell’utente.

Maggiori informazioni su #Soulfuel

Iscriviti alla newsletter Heritage qui

Iscriviti alla newsletter Heritage qui per non perderti mai nessuna novità.

Iscriviti adesso external-link-arrow-slim
spinner